Birkin Bag, il sogno proibito di casa Hermès

La Birkin di casa Hermés è la it bag per eccellenza. Ecco qualche curiosità che forse non conoscevate

“Questa non è una borsa. Questa è una Birkin!” dice una celebre frase di Sex and the City. All’interno dell’Olimpo delle It Bag, la Birkin rappresenta la fashionista per eccellenza. Il successo planetario di questa borsa risale principalmente agli anni ’90. Personaggi dello star system e del mondo della moda, come Paris Hilton, le Kardashian, Victoria Beckham, Miroslava Duma e molte altre, hanno contribuito a renderla un mito nonché oggetto del desiderio per molte donne. Tuttavia le sue origini risalgono a molti anni addietro.

Questo pezzo di alta pelletteria prende il nome dall’attrice e cantate inglese Jane Birkin a causa di evento accaduto nel 1984 durante un volo Parigi-Londra. Su quel volo viaggiava anche Jean-Louis Dumas, stilista della maison francese. Come ha raccontato l’attrice, quando ella aprì la sua borsa di Hermès, Dumas rimase colpito dalla quantità di roba che  quella borsa conteneva. Lo stilista si propose di modificarla restituendogliela in una versione del tutto nuova, più spaziosa e con tanto di tasca divenuta poi standard per tutti i modelli della maison.

Jane Birkin con la sua Birkin Bag

La realizzazione di una singola Birkin Bag richiede quarantotto ore di lavoro a mano. Il costo della borsa è davvero proibito in quanto oscilla dagli 8.000 ai 300.000 dollari. A renderla così cara, oltre ad un meticoloso lavoro di artigianato, è il telaio interamente in pelle e l’aggiunta di dettagli preziosi tra cui diamanti e rifiniture in oro. Acquistarla non è semplice. Le compratrici devono infatti inserire il loro nome in una lunga lista d’attesa e aspettare mesi, a volte addirittura un anno, per avere la loro Birkin.

Birkin Himalaya

Se Jane Birkin, “madre” della celebre borsa, possiede solo cinque modelli, lo stesso non si può dire di Victoria Beckham che per le creature Hermès prova una vera e propria dipendenza. La Beckham, infatti, vanta una collezione di ben 100 Birkin dal valore di 1.5 milioni di sterline.

Victoria Beckham

A seguire ci sono le sorelle Kardashian-Jenner che godono di un vasto guardaroba interamente dedicato alle loro borse di Hermès. Kim ne possiede un modello esclusivo in cui spicca un disegno realizzato dall’artista George Condo.

Kanye West e Kim Kardashian con la Birkin George Condo

Kylie, invece, ha da poco mostrato al mondo la sua cabina armadio ricca di Birkin in pelle di coccodrillo, senza ombra di dubbio la versione più costosa della maison. Tre le amanti della Birkin spicca anche Miroslava Duma, giornalista e fondatrice dalla compagnia Buro 24/7, che possiede una collezione di modelli particolari e in formato mini.

Miroslava Duma con la mini Birkin Bag

La Birkin Bag è oggi considerata simbolo del lusso a cui solo pochi possono cedervi. Per la sua influenza, la borsa è stata più volte citata o portata in scena durante alcune serie televisive, tra cui Sex and the City, Gossip Girl, Una mamma per amica e Will & Grace. Nonostante il prezzo proibitivo la sua influenza è inarrestabile. Proprio per questo sono nati dei siti che consentono di affittarla alla “modica” cifra di 295 dollari.