Tra moda e arte: tutte le mostre da non perdere nel 2018

Il 2018 si prospetta ricco di imperdibili mostre dedicate al mondo della moda. Ecco il calendario completo

Credits photo: Artribune

Il 2017 non è ancora finito, ma noi già pensiamo al 2018 e a tutte le imperdibili mostre che il nuovo anno ha da offrirci in giro del mondo.

Non solo moda, ma anche arte, fotografia, gioielli e storia dei tessuti, sono i temi peculiari delle retrospettive che ci accompagneranno per tutto il 2018. A cominciare dalle mostre già in allestimento -prossime alla chiusura- troviamo la più grande esposizione mai realizzata dedicata alla Maison Dior. Per celebrare i 70 anni di vita della casa di moda francese, sono stati occupati 3mila quadri del Muséè des Arts Décoratifs di Parigi con oltre 300 capolavori, la maggior parte inediti, che ripercorrono la storia della Maison dal 1947 ad oggi, tra cui pezzi unici realizzati dai vari direttori creativi che si sono succeduti nel corso degli anni. La retrospettiva dedicata a Dior chiuderà il 7 gennaio 2018, data che vedrà anche la fine della mostra Il tessuto come arte: Antonio Ratti imprenditore e mecenate, ospitata al Palazzo Te di Mantova.

Fino al 4 febbraio sarà invece possibile visitare l’esposizione Peter Lindbergh: A Different Vision on Fashion Photography alla reggia di Venaria di Torino. L’evento ripercorre i 40 anni di carriera del celebre fotografo polacco che ha immortalato i più influenti volti del mondo della moda. Sempre a Torino, la Sala del Senato di Palazzo Madama ospiterà fino al 19 febbraio 2018 una mostra dedicata al grande architetto e stilista Ferré intitolata: Gianfranco Ferré. Sotto un’altra luce: Gioielli e Ornamenti. Per l’occasione verranno presentati in anteprima mondiale 200 oggetti-gioiello realizzati per le sfilate dal 1980 al 2007, anno della sua scomparsa, che ripercorrono la storia creativa dell’ “architetto della moda”.

Si chiama Balenciaga: Shaping Fashion ed è la retrospettiva che omaggia lo stilista spagnolo Cristóbal Balenciaga allestita al Victoria & Albert Museum di Londra fino al 18 febbraio 2018. La mostra, realizzata per celebrare il primo secolo della maison, raccoglie 100 celebri abiti e 20 cappelli -esposti accanto a fotografie dell’epoca- che raccontano la rivoluzione in fatto di stile che Cristóbal Balenciaga ha apportato durante la sua carriera, fino alle creazioni dei giorni nostri con gli ultimi direttori creativi da Nicolas Ghesquière a Demna Gvasalia.

Ci spostiamo in Belgio dove al Museo della Moda di Anversa chiuderà il 18 marzo 2018 l’Olivier Theyskens – She walks in Beauty, un viaggio attraverso la ventennale evoluzione creativa del designer belga.

Fino al 6 maggio 2018 sarà possibile visitare la prima retrospettiva dedicata a Jil Sander, allestita al Museum Angewandte Kunst di Francoforte.

A Parigi, da 3 marzo al 15 giugno 2018, il Palais Galliera ospiterà una mostra incentrata sulla Maison Martin Margiela chiamata Margiela-Galliera 1989-2009. Da Parigi ci spostiamo a Londra dove, per tutta l’estate fino al 4 novembre 2018, il Victoria and Albert Museum aprirà le porte al Frida Kahlo’s Wardrobe, un’esposizione che accoglierà una straordinaria collezione di manufatti e abiti appartenuti alla celebre artista messicana, scoperti dopo 50 anni negli armadi della sua Casa Azul a Città del Messico, ed esposti per la prima volta fuori dal Messico.

Ma non è finita qui. Il 19 ottobre 2017 è stato inaugurato a Marrakech il museo dedicato ad  Yves Saint Laurent che ospita una permanente esposizione -impossibile da perdere- dedicata allo stilista algerino.