Artigianato pugliese, Savini jewels in mostra a Palazzo Pesce

Artigianato pugliese
Artigianato pugliese, Savini jewels in mostra a Palazzo Pesce

Artigianato pugliese, Savini jewels in mostra a Palazzo Pesce

Puglia, Terra viva. Terra di mare, sole e vento. Di sapori, colori e tradizioni. Di arte e artigianato. Ed è proprio questa pratica dell’artigianato a caratterizzare il tacco d’Italia rendendosi noto al mondo intero. Arte pura, amore e passione che scorrono nelle mani e arrivano a dar vita a creazioni uniche e autentiche.

In ogni antico borgo, in ogni vicolo più stretto, in ogni angolo più piccolo di questo pezzo di Terra sorge una bottega artigiana tutta da scoprire. Ancora, in antichi palazzi pugliesi vengono organizzate mostre d’arte e artigianato con l’unico fine di mostrare la Puglia attraverso un acquerello, una scultura un gioiello.

Una collezione di gioielli artigianali, unici e sofisticati, dalle forme e colori che traggono ispirazione direttamente dalla terra natia, prende vita nel barese. Siamo a Mola di Bari per l’esattezza, nel laboratorio della Savini jewels.

Tutto, qui, rimanda alla Puglia. A partire dai materiali.

“Amo l’idea di lavorare con materiali che vengono direttamente dalla terra e che ho la facoltà di modellare, adeguandoli alla forma del corpo o alle emozioni che il creare stesso mi trasmette” – ci confessa la giovane designer.

Linee esclusive nelle quali poesia e artigianalità si fondono. Nascono dalle abili mani di Maria Elena Savini, designer di origine pugliese e dal talento innato. Sbocciata in teatro come scenografa ma, poco dopo, conquistata dal mondo della ceramica, decide di farne una vera e propria professione, scegliendo di vivere della sua passione.

Un lavoro intrapreso un po’ per caso, un po’ per la voglia di mettersi in gioco e dar sfogo alla propria creatività. Caratterizzati da tecniche e lavorazioni esclusive, i gioielli si contraddistinguono per la loro unicità e ricercatezza. Pezzi iconici, dal tipico stile pugliese e singolari nel loro genere.

Mentre preziose creazioni in ceramica, decorate con oro liquido e altri pregiati materiali, continuano a prender vita dalle mani della loro designer, l’invito alla sua mostra è aperto e rivolto al pubblico più vasto.

Dal 7 all’11 settembre 2017, presso il Palazzo Pesce (Via Van Westerhout 24, Mola di Bari), infatti, si potrà visitare una mostra pittorica d’arte contemporanea durante la quale verranno esposti anche questi meravigliosi pezzi di artigianato locale. Collier e pendenti di luce saranno i veri, grandi protagonisti di scena. Pezzi dal chiarore abbagliante, pezzi di luce nei quali la ceramica smaltata di bianco si fonde e tinge di soffuse pennellate d’oro e pastello. Luce che riflette luce. Arte che vive, s’illumina e abbaglia.

In un paesaggio caratterizzato da trulli e masserie, mare e campagna, borghi storici e piccole botteghe artigiane, il territorio sceglie sempre più di incontrare l’arte e di esprimersi per forme e linguaggi differenti.

La Puglia è diventata, così, meta tutta da scoprire e vivere.

Una Puglia capace di regalare ogni volta emozioni ed esperienze indimenticabili. Pochi, infatti, coloro che passando di qui non ne hanno lasciato un pezzo di cuore e portato con loro un pezzo di questa Terra. E perché no, adesso, portar con sé uno di questi gioielli pugliesi?