Asos e le t-shirt Help Refugees per aiutare i rifugiati

0
535
asos

Asos si associa a Help Refugees per una buona causa. Una t-shirt unisex è in vendita sull’e-commerce più conosciuto al mondo per raccogliere fondi a favore dei rifugiati

La moda fa bene. Fa bene non solo al nostro stato d’animo, quando ci rifugiamo nei centri commerciali intente a riempire qualche vuoto o a curare momenti di nostalgia. La moda è una cura soprattutto quando abbraccia un’iniziativa che vuole aiutare le persone. È proprio con questo intento che Asos si è associato a Help Refugees per aiutare tutti coloro che sono attualmente coinvolti nella crisi dei rifugiati.

Asos realizza una maglietta per aiutare i rifugiati

Da questa partnership nasce una T-shirt che fa bene al cuore. Help Refugees ha infatti collaborato con la designer Katherine Hamnett per creare una T-shirt unisex con la scritta Choose Love. Due semplici parole che insieme costituiscono un forte messaggio d’amore. Uno di quelli di cui andare fieri e sfoggiare con consapevolezza. Due modelli, una bianca e una nera, per lui e per lei, al presso di 25,99 euro. Il modello è già in vendita in esclusiva su Asos, il quale donerà il 100% del ricavato all’associazione.

“Choose Love è alla base di tutto ciò che facciamo”, spiega Josie Naughton, co-fondatrice e Ceo di Help Refugees. “Possiamo parlare all’infinito di politica e delle ragioni che hanno portato a questa crisi, ma la cosa principale che ci sprona è la seguente: se vedi qualcuno senza cibo dovresti aiutarlo e nutrirlo, se le persone hanno freddo dovremmo aiutarle a scaldarsi. Se tutti noi mettessimo il cuore alla base delle decisioni che prendiamo, il mondo sarebbe un posto migliore”.

La moda vuole quindi avvicinarsi a una buona causa proprio attraverso le persone. Sensibilizzare e richiamare l’attenzione verso un tema che ci riguarda così da vicino, e che invece tendiamo spesso a marginalizzare. Ma quanto siamo coinvolti nell’emergenza migranti? E quanto in realtà queste persone sono vicine a noi non solo territorialmente in quanto rifugiati? Dai conflitti alle guerre, il numero delle persone che hanno avuto la necessità di abbandonare la propria terra ha raggiunto il record mondiale di 65 milioni, di cui 21,3 milioni sono rifugiati. La metà di questi hanno meno di 18 anni e la maggior parte di loro perdono la propria vita prima di riuscire a raggiungere la meta.

Scegliere l’amore, sempre. Perché è l’unica via verso la vita. Una via sicura.