Home Borse Comiso, ecco come le coffe rurali sbarcano nell’alta moda

Comiso, ecco come le coffe rurali sbarcano nell’alta moda

0
211
comiso coffa siciliana

In pochi sanno cosa sia la coffa: si tratta della più vecchia sporta dei contadini siciliani che si sta trasformando in un vero e proprio pezzo di artigianato. Tutto deriva dal genio di un imprenditore di Comiso, Roberto Caggia, che ha realizzato un brand che sta veramente ottenendo un notevole successo, ovvero Coffarte.

Al giorno d’oggi, quindi, la coffa si è trasformata in un accessorio piuttosto prezioso, che ha già trovato ampio risalto e apprezzamento presso tutte le più importanti passerelle internazionali nel campo dell’alta moda. L’azienda ha ormai raggiunto i primi dodici mesi di vita e il bilancio non può che essere assolutamente positivo.

Durante lo scorso mese di luglio, infatti, le coffe di Roberto Caggia hanno trovato altro terreno fertile per la loro diffusione, dal momento che hanno garantito l’ottenimento di vari premi di carattere regionale e nazionale. Giusto nel mese di ottobre, infatti, le creazioni di Coffarte sono sbarcate addirittura in quel di Dubai, presso il World Fashion Festival Awards. E non poteva esserci risultato migliore, dal momento che la platea è rimasta completamente affascinata; inoltre, è pure arrivato il secondo premio come miglior collezione.

Nel corso del prossimo mese di aprile, ecco che Caggia dovrà fare ritorno negli Emirati Arabi Uniti, che saranno sede di un evento esclusivo per tutti coloro che hanno vinto i World Fashion Festival Awards. Una delle principali caratteristiche di queste coffe è il fatto di essere realizzate in tutto e per tutto a mano, con una precisione e una dedizione veramente uniche.

Non dobbiamo dimenticare anche come queste meravigliose coffe vengano rese ancora più spettacolari dall’integrazione con delle sculture molto preziose in pietra di Comiso, con delle miniature di ridotte dimensioni, di cui alcune arrivano addirittura a 1×1 cm. Ciascun modello è unico, visto che nessuna coffa è mai uguale all’altra.

Tutto merito della grande passione di Roberto Caggia, che è riuscito a ridare “vita” alle coffe, una delle più antiche tradizioni contadine. Si tratta di borse particolarmente grandi e capienti, create con delle foglie di palma nana. In tal senso, prende la decisione di lanciare la produzione, ovviamente artigianale, di pochi esemplari, che vengono resi ancora più preziosi dall’integrazione con merletti, ricami, decori e stoffe. Indipendentemente da qualsiasi aspettativa, il successo l’ha letteralmente travolto, probabilmente in misura decisamente maggiore rispetto a quanto si sarebbe mai atteso. Creazioni preziose e caratterizzate da tonalità vivaci e fresche: la richiesta continua ad aumentare e sembra che la tendenza sia ben delineata anche per il futuro, quantomeno quello a breve termine.