Nike Air a 3000 $ con crocifisso: provocazione non capita?

0
543
Nike Air
Le nuove Nike Air che camminano sull'acqua

Le sneakers, sono le scarpe del futuro: comode, morbide, funzionali, posseggono tutte le caratteristiche per essere calzate, per adattarsi al piede, per ammortizzare i colpi. La Nike, uno dei brand più noti al mondo, ha lanciato un’edizione limitata dei sneaker, le Nike Air. Apostrofate come scarpe che camminano sull’acqua, per il confort, a qualità, la bellezza, le Nike Air, sono state ampiamente criticate sia dagli altri brand, che dagli acquirenti. L’ideatore di questa edizione limitata, è stato il responsabile commerciale Daniel Greenberg, che ha lanciato una provocazione mediante la vendita di un prodotto come le scarpe, per favorirne la vendita.

Le Nike Air, sono state vendute con crocifisso e Acqua santa proveniente dal fiume Giordano: lo slogan che si è automaticamente legato al prodotto è stato “Le scarpe che camminano sull’acqua”, per enfatizzare la leggerezza e la compattezza della scarpa, e la qualità eccelsa della stessa. Le Nike Air, sono state ideate per camminare sull’acqua come Gesù che camminava sull’acqua: hanno dunque un potenziale enorme rispetto alle comuni sneakers. Questo era il sotto-testo, una provocazione velata, non di tipo religioso, ma di tipo commerciale; una scelta volutamente inusuale, che rende queste le Nike Air, le migliori scarpe da ginnastica sul mercato.

Per l’edizione limitata proposta dalla Nike, sono state vendute circa 97 paia, con crocifisso allegato e acqua del Giordano originale, il tutto al prezzo di 3000 £ dollari. Non solo il prezzo, ma la provocazione stessa ideata dal brand, ha suscitato una serie infinita di polemiche: il lancio della scarpa di tendenza che sfrutta il simbolo del crocifisso, e l’acqua santa per la vendita di un prodotto, o lo slogan pubblicitario, MSCHF x INRI, ha fatto storcere il naso a parecchie case di moda.

La provocazione dunque è stata colpa in pieno, perché lo scopo della Nike, era quella di cavalcare la cresta dell’esagerazione, di osare, rasentando la blasfemia, la sponsorizzazione di un paio di scarpe. Le qualità delle stesse, restano indiscusse, ma si discute ancora sulla comunicazione che orbita attorno a questo mercato e alla vendita di questi prodotti. Le Jesus Shoes, sono dunque solo un modo per creare audience, per rendere il messaggi pubblicitario più impattante, sarcastico e quindi facilmente diffondibile.
La provocazione è data proprio dalle collaborazioni che nascono tra le varie case di moda, e dunque, la Nike con le sue Nike Air ha voluto stringere un’alleanza con Dio, ideando una scarpa che profuma di incenso, che ha l’acqua santa, che riporta un versetto del Vangelo, che ha il crocifisso incorporato. Niente di religioso, solo idee commerciali, forse un po’ azzardate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here